Barbecue a gas, i modelli da balcone o da giardino

Di barbecue in commercio ce ne sono a centinaia, ma se scegliamo quello a gas è bene sapere che è sempre meglio posizionarlo in uno spazio aperto in quando utilizzando la fiamma più o meno alta potrebbe creare problemi fra le quattro mura. Inoltre, questo tipo di barbecue rilascia molto fumo, senza contare che facendo colare i grassi sulla griglia potrebbe dar vita a improvvise fiammate, il che sarebbe controproducente in ambienti chiusi, se optate per questa tipologia prendetene uno adatto a stare all’aperto. In giardino o in balcone? Va bene in entrambi i casi, vediamo allora insieme le caratteristiche di questo amico del nostro palato.

Il barbecue a gas da giardino hanno una o più griglie da appoggiare sul supporto del dispositivo dotato di quattro gambe, alcune le con ruote per consentire un agevole spostamento da una parte all’altra del giardino. Se il barbecue ha più griglie la prima va sistemata vicino alla fiamma, mentre la seconda più in alto. Per quale motivo? Semplice, per consentire una cottura più lenta dei cibi senza il contatto diretto con la brace o la fiamma. Alcuni modelli di barbecue a gas permettono anche di cuocere i cibi con il coperchio, proprio come accade in cucina, in questo modo gli alimenti risulteranno ancora più teneri e saporiti grazie all’effetto ‘forno’. Sempre restando in tema di barbecue a gas ci sono anche modelli che montano una piastra in pietra ollare, una sorta di modello ‘ibrido’ che fa l’uno o l’altro sfruttando le due funzioni tipiche, generalmente, di barbecue diversi.

Nel calcolo del prezzo e della qualità vanno, poi, considerati un insieme di altri fattori, come il numero dei fuochi, le dimensioni, la capienza della griglia e altri standard che potete facilmente visionare su questo sito. Ora che ne sapete di più siete pronti per una bella grigliata? Tempo permettendo, ovvio… altrimenti uno strappo alla regola si può sempre fare con un trasloco eccezionale del barbecue fra le mura di casa. Da barbecue a barbecue i prezzi oscillano da modello a modello, la spesa dipende dai parametri che abbiamo elencato ma anche dalle marche, e gli estremi della ‘forchetta’ possono variare anche di alcune centinaia di euro.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.