I diversi modelli di robot aspirapolvere per la scelta migliore

In commercio troviamo un numero elevatissimo di prodotti che ci aiutano a tenere la casa pulita ma certo la tecnologia ci viene in soccorso offrendoci qualcosa che va ben oltre, permettendoci praticamente di avere una “colf” speciale, un robot domestico che svolge una sere di azioni programmate anche nel tempo e che riducono il carico di lavoro anche quando non siamo in casa. Interessanti indicazioni per scegliere in modo attento, sono raccolte nel sito https://miglioriroomba.it/

 

E allora andiamo a vedere quali sono le diverse serie di modelli e come scegliere. Prima di tutto serve sapere quanto grande sarà l’area da pulire. Se questo spazio sarà di modeste dimensioni, ad esempio 40-45 mq., potremo scegliere un robot aspirapolvere a batteria capace di lavorare per almeno un’ora mentre se la superficie fosse intorno ai 100 mq allora dovremo orientarci verso una batteria con un’autonomia di almeno 2 ore. E a questo proposito dovremo anche considerare il tipo di pavimento da pulire perché robot più costosi possono regolarsi automaticamente in funzione del pavimento che trovano.

Anche il tempo di ricarica è importante perché determina il tempo di attesa fra una pulizia e l’altra.

 

E poi dobbiamo considerare il serbatoio la cui capienza, filtrazione e pulizia sono altre caratteristiche rilevanti. Il serbatoio grande facilità una quantità di superficie pulita maggiore; si passa da 200 ml a 500 ml sino a capienze superiori per robot di fascia più alta. Sulla filtrazione i robot più piccoli hanno un filtro solo mentre due o più sono presenti in prodotti più avanzati, fino ai filtri HEPA da preferire comunque se si hanno persone con problemi di allergia in quanto questi filtri sono in grado di assorbire anche le più sottili particelle presenti in aria.

Come pulire il robot aspirapolvere è un’altra considerazione da fare. Deve essere facile estrarre il contenitore con lo sporco grazie ad un tasto per lo sblocco o anche altri passaggi in modelli di fascia più alta, si lava il contenitore e così i filtri con acqua lasciandolo poi asciugare tutto prima di rimontare l’apparecchio.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.