Zanzariere magnetiche: fermare gli insetti in modo semplice e naturale.

Rappresentano un modello semplice ed ecologico per tenere zanzare, mosche e insetti volanti di ogni tipo e dimensione, fuori da casa nostra nella stagione calda quando sono più numerosi e fastidiosi. In genere le zanzariere magnetiche rappresentano la risposta più semplici, vantaggiosa e anche più economica da adottare e da montare rispetto a quelle, per altro più costose e complesse, posizionate su supporti rigidi.

 

Il dato più importante, riportato anche nel sito https://migliorezanzarieramagnetica.it/ e da tenere in considerazione prima di effettuare l’acquisto di una zanzariera magnetica, sono le dimensioni dell’infisso su andremo a posizionarla e il consiglio è che sia meglio abbondare un po’ nella misura che potrà poi essere meglio rifinita in un secondo momento, una volta che la zanzariera sarà posizionata e  montata. E questo è un metodo che si può seguire anche per realizzare da soli una zanzariera “su misura” magari su una porta più piccola o una finestra.

 

Queste zanzariere magnetiche realizzate in poliestere o per i modelli più costosi in fibra di vetro o maglia metallica, sono caratterizzate dall’assenza di un telaio rigido da fissare alla cornice dell’infisso; hanno invece in dotazione, velcro o attacchi adesivi; da qui la necessità di essere precisi nel posizionarle onde evitare che sorgano poi problemi in fase di fissaggio o di utilizzo.

 

Sono 3 i modelli, per porte, finestre e balconi anche se resta la soluzione migliore per le porte perché unisce praticità ed economicità permettendo il passaggio frequente e continuo senza per questo doversi preoccupare di richiudere il magnete. Inoltre, più magneti sono presenti più rapida e autonoma sarà la sua richiusura.

E come si installano? Abbiamo già parlato della necessità di prendere correttamente le misure o eventualmente di abbondare leggermente per maggiore sicurezza; poi si taglia il nastro in velcro fornito nella confezione, facendolo aderire sull’infisso dopo che questo è stato pulito e sgrassato per garantirci la migliore adesione. Dopo aver posizionato la zanzariera si può tagliare la parte in eccesso con le forbici o un cutter e verificare la tenuta e la corretta chiusura del magnete.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.